Nuove #CuriositàCuriose su Dolce Flirt che non indovinereste mai

Buonasera a tutte voi, care dolcine,
sono contenta di darvi nuovamente il benvenuto su questo bloggo pieno di stramberie con un nuovo articoletto carico carico di assurdità. Specifico, visto i recenti sviluppi sul forum, ma non mi dilungherò molto nei vari tentativi di rendere quest’introduzione più piacevole di quanto non verrebbe in realtà perché, a quanto pare, nessuno le legge. O, cosa ancor più triste, difficilmente la si capisce.
Quindi, che squillino i rombi e cantino i trichechi!
Ecco a voi un numero indefinito di curiosità curiose che se vi sono passate per la mente almeno una volta, allora siete mie anime affini. (Vivubì!)

  •  Priya entrerà a tutti gli effetti nei flirt
    Eh già, sembra proprio che la ragazza più odiata dalle utenti (chissà perché, poi) abbia fatto il botto negli ultimi episodi rivelando il suo orientamento sessuale. Una ragazza, tempo fa, ci scrisse in chat che Priya e Iris si erano fidanzate ma, ahimé, non è la verità. In primis perché Iris è un personaggio così piatto da far invidia ai nuovi sfondi e, secondo motivo, perché il personaggio di Priya non può in alcun modo essere “accasato”. Lo stesso triste destino che è toccato al nostro amato Alexy, ma con una piccola differenza.
    Iris è di fatto un personaggio secondario, ma Priya è stata introdotta da poco, quando molte utenti si aspettavano l’arrivo di un nuovo ragazzo. Inoltre, con il restyling del sito, sono state aggiunte le pagine dei L’o’M di tutti i personaggi presenti nel gioco. Che Priya sia nella pagina “Le ragazze” è presto spiegato: voi sbandierereste una rivoluzione così grande fin da subito?
  • Il pirata della strada è…
    Avete presente quel tragggico episodio in cui Lysandre, per rincorrere quella piaga scrotale di Nina, finisce per dimenticarsi di guardare prima a sinistra e poi a destra prima di attraversare la strada e finisce sotto una macchina? No, non sono qui a sindacare che il tutto mi ricorda molto una mia shot scritta negli anni d’oro (ma se volete, sono pronta a parlare ghgh), bensì per rivelarvi che la persona o, meglio, l’essere al volante che ha tirato dritto senza nemmeno pensarci, altri non è che -per alcuni- una vecchia conoscenza. Trattasi infatti del maestro della seduzione di Eldarya, Nevra.
    Ahahahah! Gozaru, no, non ci credo!
    E fate bene. Ma filerebbe tutto, se pensaste a cosa si sarebbe disposti a fare pur di non perdere il primato come personaggio di punta della Beemov. Insomma, Castiel lo è stato per tanto tempo e ha deciso di non cambiare mai quell’imbarazzante taglio di capelli… E ora che Lysandre sta ricevendo molti più consensi… Track! Via di incidente stradale e perdita di memoria –che poi, ditemi voi cosa si è mai ricordato questo…-. Qualcuno poco attento sospetterebbe di Castiel, ma si sa dalle varie fanficion che lui ha una sola -sempre diversa e mai veramente descritta- moto di supermega cilindrata che solo nel mondo delle ficcy puoi far guidare ad uno come lui ma vbb. Oltretutto, la simpatica intrepida era insieme alla dolcetta, all’interno del cortile del liceo, al momento dell’impatto quindi non avrebbe mai potuto investire l’amico. Né ha un QI così elevato per permettergli di ordire un sabotaggio così complesso, diciamocelo.
    Al contrario, un personaggio emergente e per giunta di un altro mondo è decisamente meno sospettabile. Ma se suddetto personaggio facesse una capatina nel mondo umano per rubare salami e reperire romanzetti sui suoi simili, sfruttando l’occasione per mettere fuori gioco un futuro rivale?
    Si spiegherebbe anche perché il “tizio” alla guida non si sia fermato a prestare soccorso né si sia accorto della pustola che precedeva Lysandre. Cioè, non so voi, ma se io vedo una bocia che mi corre in mezzo alla carreggiata inchiodo. A meno che quella piccola maledetta non fosse in combutta… In effetti i vampiri e lo stile gotico vanno parecchio a braccetto.
  • Le fobie di Castiel
    O, almeno, quella di cui voglio parlarvi io, collegata alla terzina (?) di episodi in cui si sviluppa la recita scolastica. Chiunque abbia scelto di destreggiarsi con la storia di Cappuccetto Rosso saprà che tra i tanti pareri contrari vi è quello di Castiel. Non ci avrete fatto molto caso, visto che lui è sempre molto accomodante, ma per vostra fortuna ci sono io! E per una volta spezzo, come disse una volta un mio amico, una fiocina in favore del nostro amico simil-Carrà, perché ha voluto superare i suoi limiti e le sue insicurezze.
    Il fatto che abbia un cane come Demon, così possente e che incute timore era già un campanello d’allarme sulla sua evidente insicurezza; ma dopo averlo visto nei panni del lupo, durante la recita, mi sono resa conto che la sua interpretazione ricordava molto quella di un personaggio che probabilmente io e Castiel abbiamo in comune nella nostra infanzia. Più o meno.
    E visto che a me inquietava parecchio, immagino che Lupo Lucio fosse un trauma infantile anche del povero Castiel.
  • Il padre di Nathaniel
    Quell’orribile personaggio disegnato malissimo e scritto ancora peggio ha un lato positivo. No, non sono le ore sprecate a ridere sul suo mento a forma di sacca scrotale, bensì il rapporto che ha con il suo amabile figlio.
    Insomma, non so voi, ma rigiocando gli episodi pian piano e cercando ogni dialogo possibile, mi sono accorta che, se messo alle strette, il segretario delegato degli studenti tende ad assumere un comportamento scorretto ed irritante. Tra le pose drammatiche con la sua manina morta che manco Yurio nel primo episodio e le jappo linee blu della fastidiosa irritazione/caduta di gonadi, mi sono più volte ritrovata a rispondergli male di gusto, andando a scovare dei suoi baloon per niente carini.
    E niente, vorrei ringraziare il padre di Nathaniel per averlo scudisciato come merita, visto che io non ho potuto farlo in prima persona. Ora sarebbe il caso di praticare un po’ di sana disciplina anche sull’altra maledetta. Da chiamerla Lady Farnese.
  • Armin e Alexy non sono veramente fratelli.
    Sì, il nostro amato gay di quartiere non è mai veramente niente.
    Vi ricordate l’immagine con le faccette simpaticissime dei nostri piccoli eroi con tanto di frecce disegnate un po’ alla fallo di gioppino?
    Io sì, e ricordo benissimo che tra i due gemelli non vi era alcuna linea azzurra che stava ad indicare un rapporto di parentela. Il motivo? Vi è presto detto.
    Sappiamo che i gemelli sono stati adottati e sebbene nelle loro schede personaggio ci sia scritto che sono entrambi del segno dei Gemelli (rido malissimo) e il loro gruppo sanguigno sia 0 positivo, non abbiamo nessuna prova scientifica che siano davvero imparentati. E non è mica detto che la Beemov abbia di nuovo plagiato la mia bellissima idea della tinta e delle lenti colorate.
    Dite che hanno lo stesso viso? Beh, perché la risposta è molto più semplice di quanto pensiate. In realtà loro hanno davvero lo stesso sangue e il DNA terribilmente simile, ma durante l’adozione, Armin volle mettere per iscritto che avrebbe disconosciuto totalmente Alexy come suo fratello a causa della sua smodata passione per la musica techno.
    Comprensibilissimo.
  • Conseguenze dell’episodio sei
    Che tutte noi conosciamo come quello in cui ci si palesa l’alta -inzomm- figura di Leigh. E per non inimicarci quella piattola di Rosalya in previsione del suo aiuto contro quell’altra serpe di Debrah, tutte noi ci siamo date da fare per rinsaldare il rapporto dei due piccioncini, vero? Salvo poi rispondere malissimo ad entrambi al primo replay libero per avere l’intensa immagine in cui Leigh… ci abbraccia dolciuemente. Molto toccante, Leigh. Grazie.
    Ma tornando a noi, vi siete mai chieste che cosa sarebbe potuto succedere negli ultimi episodi -nello specifico quello in cui si scopre che Lysandre ha perso la memoria- nel caso Rosalya non sia nostra amica? Beh, in realtà niente di così scioccante, se mettete in conto che da ragazza disponibile e “simpatica” della versione che conosciamo tutti, si trasforma in una persona molto più fredda e acida, pronta a zittirci al primo scambio di battute. Ovviamente non ci aiuterà a sistemare la faccenda né ci farà calmare quando la situazione peggiorerà inevitabilmente. Anzi, quella che tutte voi considerate una simpaticissima ragazza, molto aperta e solare, insomma un’ottima amica, si rivelerà la peggiore delle serpi, in quanto dopo l’illustrazione dell’abbraccio con Lysandre, ci scapperà pure una non proprio veloce descrizione di slinguazzata feroce tra i due. Con la dolcetta che guarda sconsolata.
    E sì, io ho giocato l’episodio con Lysandre come flirt.
    Bello, né?

Dulcis in fundo, perché è tardi e io sono leggermente in aria, vorrei ringraziare tutte coloro che hanno fatto allusioni ai miei articoli nel recente topic “Le curiosità di Dolce Flirt”, facendomi scoprire cose che nemmeno io sapevo. Mi fa piacere che siate così tanto appassionate da ricordarvi cose scritte così tanto tempo fa, ma ancor più mi ha fatta riflettere il fatto che abbiate preso come vero un articolo decisamente campato per aria.
E a chi ha scritto di “prendere le ‘mie’ informazioni con le pinze” vorrei suggerire di scrivere bene il nome del blog (ci teniamo, sai) e di soffermarsi un po’ di più a leggere le introduzioni. E anche i commenti a fondo articolo. So che non sono interessanti, ma non si compongono da soli e se non li cagate poi si arrabbiano con me.
Comunque, non pensavo fosse necessario specificare che un articolo come questo è infarcito di scemenze, che siano mie speranze o riflessioni. Insomma, se ci riuscite tramite schermo, prendeteli con le pinze!

E statemi bene, dolcitas!

 

**Comunicazione di Servizio**
Come ben sapete, la procedura interna a questo blog malefico ci impone di approvare tutti i commenti che vengono postati sotto gli articoli. Finché non diamo l’ok, questi non sono visibili, ma rimangono comunque in memoria da nonsodovequalchepartescusatenoncapisconientediinformaticaetsimili.
Tutta ‘sta premessa per dirvi che mi sono voluta spremere per scrivere questo articolo in un momento in cui il mio tempo è ridotto all’osso perché per una settimana circa, ma nemmeno, non mi sarà possibile collegarmi ad internet e, di conseguenza, non potrò approvare niente.
Confido comunque nel WiFi dell’albergo, ma se è come l’anno scorso comincio già a ridere malissimo. Vbb-
Mentre io sono via, voi comunque fate il tifo per me perqualcosachenonvidicoperchéselodicopoipensatechesparocazzate(piùdelsolito)enonmivoletepiùbbene, quindi tifate per me e basta. Plisu.

4 thoughts on “Nuove #CuriositàCuriose su Dolce Flirt che non indovinereste mai

  1. FiorellaJ il said:

    Va la, Gozaru!
    Ammettete che scrivete questi articoli per affossare Castiel e che state complottando nell’ombra, peggio della sette delle merendine, per spargere il virus della disinformazione su DolceFlirt.

    Lascia perdere i commenti che screditano gli articoli senza nemmeno leggerli, chiunque con un minimo di buon senso verrà qui e si renderà conto che sono palesemente ironici. Da una parte è anche colpa vostra perché scrivete talmente bene che fate venire i dubbi se sono assurdità o no. xD

    Tra le tante cose che hai scritto “Conseguenze dell’episodio 6” è materiale succulento. Chissà che non lo prendano in considerazione per un pesce d’Aprile 😀

    Qualunque cosa tu stia facendo, brindo alla tua e faccio il tifo per te! In bocca al lupo. (Non di Lupo Lucio, ovviamente 😉 a me piaceva per la sua aura d’ignoranza e fancazzismo. Meglio di quel rutto vivente di Orco Rubio xD ).

    • Gozaru, Il MalignoGozaru, Il Maligno il said:

      Ammetto la mia tendenza a voler prendere per il deretano il giovane Carrà, ma se c’è una cosa che posso affermare con certezza è che i commenti che ho letto in quel topic, soprattutto dove si fa riferimento a questo blog, non mi hanno per niente urtata. Non in senso negativo, intendo. Penso di non aver mai riso tanto sul fatto che delle scemenze che sono state davvero campate in aria siano state prese per vere senza nemmeno un dubbio e che, su ciò, sia pure scattata una discussione. Se poi c’è gente che deve fare la figa perché “ha capito” mentre le altre no, buon per lei. Magari c’è arrivata da sola senza leggere. Un applauso comunque!

      Quel “Qualunque cosa” è ormai finito, ahime! Mi manca già l’atmosfera di tutto ciò che ho passato -momenti orribili compresi-, ma sono stracontenta di essere tornata a casa dove esistono sia un bidet che una lavatrice! Viva l’Italia!

      • FiorellaJ il said:

        Dopo mesi si salviettine igienizzanti per bambini e mini docce, ho abbracciato il bidet cantando “Un corpo ed un’anima” quando l’ho rivisto.
        Mi sconcerta il fatto che non avevi una lavatrice…sei andata in un atollo lontano per fare ammenda dei tuoi peccati? :,)

        Bentornata Gozaru!

        • Gozaru, Il MalignoGozaru, Il Maligno il said:

          Nono, è stato un viaggio molto breve (giovedì-lunedì) e abbiamo alloggiato in un albergo. Ma dal momento che sono andata per motivi sportivi, il non avere lavatrici in cui ficcare tutto il vestiario dopo aver sudato come una mucca mi è pesato tantissimo. Sì, nonostante tutto io odio il sudore e immaginati il mio disagio quando, anche quest’anno, mi sono resa conto di aver sbagliato il numero di magliette da portare 😀
          Tutte sudaticce :v Bleah!

          Ovviamente, Gozaru non ha rimpianti. Anzi, ho conosciuto tanti figaccioni da poterne spacciare un po’ nel topic “Parliamo d’amore!”